| by Gianni Gasparetto | No comments

Biotech vs. Pharmaceuticals: qual è la differenza?

Le aziende biotecnologiche e le farmaceutiche producono entrambe medicine, ma le medicine prodotte dalle compagnie biotecnologiche derivano dall’estrazione o dalla manipolazione di organismi viventi mentre le compagnie farmaceutiche generalmente creano medicinali da processi chimici e sintetici.

Nel mondo degli investimenti, entrambi sono importanti settori industriali con profili di rischio molto diversi nonostante le loro somiglianze globali.

Ma il termine biopharma complica ulteriormente le cose. Il termine descrive le aziende che utilizzano sia la biotecnologia che le fonti chimiche nei loro lavori di ricerca e sviluppo (R&S).

Biotecnologia

Prodotti comuni come birra e vino, i detersivi per bucato e qualsiasi oggetto fatto con la plastica sono prodotti biotecnologici. Gli esseri umani hanno impiegato la biotecnologia fin dai tempi antichi per allevare animali e migliorare le loro colture.

Tuttavia, nel moderno mondo finanziario, le società di biotecnologia comprendono un settore industriale collettivamente noto come biotecnologia. Ricercano, sviluppano e producono una vasta gamma di prodotti commerciali, sebbene la maggior parte di essi si concentri su applicazioni mediche o agricole.

Le ditte di biotecnologia usano i processi degli organismi viventi mentre fabbricano prodotti o risolvono problemi. L’identificazione e l’approvvigionamento del DNA hanno aiutato l’industria a fare grandi balzi. Le aziende di questo settore hanno sviluppato colture resistenti ai parassiti, creato biocarburanti come l’etanolo e sviluppato la clonazione genetica.

Alcuni dei prodotti medici biotecnologici utilizzati più frequentemente, che sono stati introdotti in tempi recenti includono:

  • Humira di AbbVie è usato per trattare l’artrite, la psoriasi e la malattia di Crohn, tra gli altri disturbi.
  • Rituxan di Roche è usato per rallentare la crescita dei tumori in diversi tipi di cancro.
  • Enbrel di Amgen / Pfizer’s  usato per trattare diverse malattie autoimmuni.

Le migliori aziende biotecnologiche con sede negli Stati Uniti in termini di capitalizzazione di mercato alla fine del 2018 erano:

Negli ultimi anni, le startup biotecnologiche sono spuntate insieme alle società di tecnologia informatica nella Silicon Valley. L’obiettivo della maggior parte è quello di utilizzare i processi biotecnologici per creare farmaci innovativi.

La sola biotecnologia medica è diventata un business da 150 miliardi di dollari l’anno.

Pharmaceuticals

Come industria, le aziende farmaceutiche ricercano, sviluppano e commercializzano medicinali prodotti principalmente da fonti artificiali.

Alcune moderne aziende farmaceutiche hanno una lunga storia, come la Bayer AG, la società tedesca il cui fondatore ha registrato l’aspirina nel 1899. A partire dal 2019, la principale azienda farmaceutica mondiale era Johnson & Johnson, seguita da Novartis e Roche.

I prodotti farmaceutici possono impiegare molti anni per elaborare le fasi di ricerca e sviluppo prima di arrivare sul mercato. Parte del lungo processo di ricerca e sviluppo include l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA).

Le più grandi aziende in questo settore forniscono risultati stabili, ma il campo continua a crescere con l’apertura di nuove aziende regolarmente.

Il business delle aziende biotecnologiche e farmaceutiche

Dal punto di vista dell’investitore, biotecnologie e prodotti farmaceutici sono molto diversi. Un analista esaminerà l’importo che un’impresa spende in ricerca e sviluppo (R&S) come percentuale delle vendite per confrontare una società con un’altra.

Le aziende di biotecnologia hanno generalmente costi operativi molto elevati poiché sono coinvolte in ricerca, sviluppo e test che richiedono anni per essere completate. Il risultato potrebbe essere una svolta storica o un fallimento totale. Gli investitori nelle loro azioni sono pronti a salire o scendere.

Inoltre, questo settore potrebbe trovare blocchi per lo sviluppo di nuovi prodotti se la ricerca o il prodotto finale sono considerati dannosi. Ad esempio, diversi paesi vietano piante e prodotti geneticamente modificati.

A Biotech è stato dato un vantaggio, per compensare il suo svantaggio di costo. Mentre i prodotti farmaceutici detengono generalmente diritti esclusivi di produzione e distribuzione dei loro farmaci per 5 anni, la biotecnologia può ottenere la protezione brevettuale per 12 anni.

Le grandi aziende farmaceutiche, al confronto, hanno un flusso costante di entrate dai prodotti attuali pur mantenendo uno sforzo di ricerca e sviluppo volto a migliorare i prodotti esistenti o crearne di nuovi.

Le aziende farmaceutiche cercano di mantenere una pipeline costante di nuovi prodotti in varie fasi di sviluppo. Il completamento del processo di sviluppo di un nuovo farmaco può richiedere fino a 15 anni. La FDA richiede che la maggior parte dei nuovi farmaci passi attraverso diverse fasi di test che, di per sé, possono richiedere fino a circa 8 anni. Inoltre, anche se un’azienda introduce sul mercato un nuovo farmaco, ciò non significa che otterrà l’approvazione e l’uso diffusi del medico.

Conclusioni

Questo è stato un breve sunto della differenza tra 2 categorie di aziende molto attive sul mercato americano.

Spherix Inc passò da 4$ a 20$ in 3 giorni

Capaci di rialzi pazzeschi o di crolli catastrofici ogni volta che un brevetto viene approvato o meno dalla FDA possono dare grandi soddisfazioni, a patto di assegnare a loro solo una piccola parte del nostro portafoglio.

A presto!

Lascia un commento