| by Gianni Gasparetto | No comments

La magica proiezione di Fibonacci al 100%

Una delle fasi chiave dell’evoluzione di un trade e del tuo sviluppo personale come trader è sapere quando prendere profitto. Se stai facendo trading da abbastanza tempo, probabilmente hai vissuto l’amara esperienza di dover chiudere il tuo trade in pareggio o peggio ancora in perdita dopo aver mancato il tuo profit per pochi pip. Le ragioni che possono portare a questo risultato possono variare notevolmente, ma dalla mia esperienza personale nel fare trading sui mercati e interagire con centinaia se non migliaia di trader nel corso degli anni, una delle principali insidie ​​che continuo a sentire riguarda l’incapacità di fissare obiettivi logici non rispettando le simmetrie di mercato.

Per molti, chiudere un trade è molto più importante che aprirlo. Per molti aspetti, c’è molta verità dietro questa affermazione. Se ci pensate, anche un trade mal eseguito può trasformarsi in un’idea redditizia se uscite al momento opportuno.

Per chi approccia da poco ai mercati capire grosso modo dove entrare in un trade e dove metter lo stop è piuttosto semplice. Dove prendere profitto invece no. 

Profitto con la proiezione di Fibonacci al 100%

Uno degli strumenti più trascurati ma più potenti che tu abbia mai incontrato per individuare aree del grafico in cui è probabile una potenziale inversione di trend, di qualsiasi grandezza (piccola o grande è la proiezione di Fibonacci al 100%. 

Ciò non deve essere confuso con il ritracciamento di Fibonacci, che tende a determinare fino a che punto i prezzi correggono prima di riprendere la loro tendenza di fondo secondo la struttura del mercato. Inoltre, anche se il concetto è simile, si desidera anche ignorare il modo convenzionale di calcolare gli obiettivi di prezzo tramite lo strumento di estensione Fibonacci. A differenza della tecnica di proiezione che sto insegnando in questo tutorial, lo strumento di estensione viene applicato a un’ondata di una variazione di prezzo, che viene quindi combinata con livelli di estensione di Fibonacci come 61,8%, 100%, 138,2%, 161,8%, 200%, 238,2%, 261,8%. Per me, questi tipi di calcoli eccessivamente complessi non sono affatto necessari e vanificano lo scopo di mantenere le cose semplici e simmetricamente rilevanti.

Il potere dietro questa semplice proiezione al 100% di Fibonacci risiede nella simmetria e nelle relazioni armoniche dei cicli di mercato. Disegnando una proiezione di Fibonacci al 100%, puoi anticipare l’area nel grafico in cui è probabile che si verifichino alcuni tipi di pause e potenziali inversioni di prezzo.

Case study su EUR / GBP: la precisione è fuori discussione

Ho selezionato un cambio a caso, in un punto qualsiasi del movimento in modo da non prendere il caso più conveniente per dimostrare a tutti i costi la teoria.

Come si può vedere abbiamo:

  • Un max nel punto B1 (Blu)
  • Un min nel punto B2
  • Il break del max nel punto B-break
  • Il profit nella proiezione B1B2 dal break del max nel punto B-profit

Lo stesso caso lo si verifica con il movimento rosso R

Ho voluto analizzare, con il colore verde V, una qualsiasi correzione (V1V2). Anche in questo caso abbiamo la proiezione del 100% di Fibonacci..

Prendiamo un altro cross, EUR/USD e analizziamo sia un trend ribassista che uno rialzista.

Possiamo affermare anche qui che anche qui si vede la precisione del metodo.

Solo il profit in rosso è fallito (ma è anche normale che prima o poi un profit fallisca, se no sarebbe un unico trend monodirezionale). In tutti gli altri casi la proiezione del 100% coincide quasi perfettamente con il cambio di direzione (o correzione del trend principale).

Ora è il tuo turno per esercitarti e migliorare

Questo esercizio è piuttosto semplice ed ha il potenziale per essere una potente lezione per un discreto numero di trader.

Ora prova tu a testarlo sui mercati dove prediligi fare trading.

Alla prossima!

Lascia un commento