| by Gianni Gasparetto | No comments

51 Frasi di John Maynard Keynes

John Maynard Keynes, 1º barone Keynes di Tilto, nato a Cambridge il 5 giugno 1883 e morto a Tilton il 21 aprile 1946, è stato un economista britannico, padre della macroeconomia e considerato il più influente tra gli economisti del XX secolo.
I brillanti risultati di Keynes come investitore sono testimoniati dai dati, disponibili pubblicamente, su un fondo che amministrò personalmente per conto del King’s College a Cambridge.

Tra il 1928 e il 1945, nonostante una caduta rovinosa durante la Crisi del 1929, il fondo amministrato da Keynes genera un rendimento medio del 13,2% annuo, contro il magro risultato del mercato britannico in generale, che negli stessi anni mostra un declino medio dello 0,5% annuo.

Queste sono le sue frasi più celebri:

Frase 1

“Investire con successo significa anticipare le anticipazioni degli altri.”

Frase 2

“Le agenda più importanti dello Stato non riguardano le attività che i singoli individui già svolgono, ma le funzioni che cadono al di fuori della sfera dell’individuo, le decisioni che, se non assume lo Stato, nessuno prende. Importante per il governo non è fare le cose che gli individui stanno già facendo, e farle un po’ meglio o un po’ peggio, ma fare le cose che al presente non vengono fatte per niente. “

Frase 3

“Se devi alla tua banca cento sterline, tu hai un problema. Ma se ne devi un milione, il problema è della banca.”

Frase 4

“La più grande difficoltà nasce non tanto dal persuadere la gente ad accettare le nuove idee, ma dal persuaderli ad abbandonare le vecchie.”

Frase 5

“Nessun uomo intraprendente accetterà mai di rimanere povero quando sia convinto che chi sta meglio di lui si è procacciato la ricchezza con la fortuna e l’imbroglio. (1975, p. 77)”

Frase 6

 “Sfuggire alle tasse è l’unica impresa intellettuale che offra ancora un premio.” 

Frase 7

 “Il socialismo marxista rimarrà sempre un fenomeno per gli storici dell’Opinione: come abbia potuto una dottrina così illogica e così stupida esercitare un’influenza così potente e duratura sulle menti degli uomini, e, attraverso loro, sugli eventi della storia.”

Frase 8

“L’importanza dei soldi deriva essenzialmente dall’essere un legame fra il presente ed il futuro.”

Frase 9

“Il capitalismo è la sbalorditiva convinzione che il più malvagio degli uomini farà la più malvagia delle azioni per il massimo bene di tutti.”

Frase 10

“Il lungo termine è una guida fallace per gli affari correnti: nel lungo termine saremo tutti morti.”

Frase 11

“Non c’è mezzo più sottile, non c’è mezzo più sicuro per rovesciare la base della società esistente che corromperne la valuta.”

Frase 12

“Contro la stupidità anche gli dei sono impotenti. Ci vorrebbe il Signore. Ma dovrebbe scendere lui di persona, non mandare il Figlio. Non è il momento dei bambini.”

Frase 13

“Le idee degli economisti e dei filosofi, sia quando sono nel giusto, sia quando sbagliano, sono più forti della conoscenza della gente comune. Invece il mondo non è governato dalle loro idee, ma da qualcosa di diverso. Gli uomini politici, infatti, credono erroneamente di essere esenti da influenze intellettuali, e sono di solito schiavi di qualche economista defunto. “

Frase 14

“La difficoltà non sta nelle idee nuove, ma nell’evadere dalle idee vecchie, le quali, per coloro che sono stati educati come lo è stata la maggioranza di noi, si ramificano in tutti gli angoli della mente.”

Frase 15

“Non c’è niente di male nello sbagliarsi di tanto in tanto, specialmente se ti scoprono subito.”

Frase 16

“Preferisco avere all’incirca ragione, che precisamente torto.”

Frase 17

“È già stato osservato che nessuna conoscenza delle probabilità, minori in grado della certezza, ci può aiutare a conoscere quali conclusioni sono vere, e che non vi è relazione diretta tra la verità di una tesi e la sua probabilità. La probabilità inizia e finisce con la probabilità.”

Frase 18

“Il mercato può rimanere irrazionale più a lungo di quanto tu possa rimanere solvibile.”

Frase 19

“I mercati sono mossi da spiriti animaleschi, e non dalla ragione.”

Frase 20

“Le parole debbono essere un po’ selvagge perché sono l’assalto del pensiero sull’impensato.”

Frase 21

“Il capitalismo non è intelligente, non è bello, non è giusto, non è virtuoso e non produce i beni necessari. In breve, non ci piace e stiamo cominciando a disprezzarlo. Ma quando ci chiediamo cosa mettere al suo posto, restiamo estremamente perplessi.”

Frase 22

“Non potete aspettarvi che gli imprenditori si mettano a varare programmi di ampliamenti mentre stanno subendo perdite.”

Frase 23

“Il mondo è stato lento a capire che siamo all’ombra di una delle più grandi catastrofi economiche della storia moderna.”

Frase 24

“Lo studio della storia del pensiero è un preliminare necessario per raggiungere la libertà di pensiero. Non so, infatti, cosa renda un uomo più conservatore: non sapere nulla tranne il presente oppure nulla tranne il passato.”

Frase 25

“È meglio che un uomo sia tiranno con il suo conto in banca che con i suoi concittadini.”

Frase 26

“L’oggetto sociale dell’investimento specializzato dovrebbe essere quello di sconfiggere le forze oscure del tempo e dell’ignoranza, che avvolgono il nostro futuro.”

Frase 27

“Il dono peculiare di Newton era il potere di mantenere continuamente nella sua mente un problema puramente mentale fino a quando non riusciva a risolverlo.”

Frase 28

“Ma questo lungo termine è una guida fallace per gli affari correnti: nel lungo termine siamo tutti morti.”

Frase 29

“Quando i fatti cambiano, io cambio la mia opinione. Lei cosa fa, signore?”

Frase 30

“Non c’è niente che un governo possa detestare di più del fatto di essere ben informato; ciò fa diventare il processo decisionale più difficoltoso e arduo.”

Frase 31

“Sono le idee, non gli interessi costituiti, che sono pericolose nel bene o nel male.”

Frase 32

“L’utilità del salario, per un dato ammontare di lavoro occupato, è uguale alla disutilità marginale di quell’ammontare di occupazione.”

Frase 33

“Come posso accettare la dottrina che assume a propria bibbia, superiore a ogni critica, un vecchio manuale di economia [“Il capitale” di Karl Marx] che mi risulta essere non solo scientificamente erroneo, ma anche privo d’interesse o di possibilità d’applicazione per il mondo moderno?”

Frase 34

“Se l’impresa è sveglia, la ricchezza si accumula, non importa quel che faccia il Risparmio; se l’impresa dorme la ricchezza decade, qual che sia la sorte del Risparmio.”

Frase 35

“Ogni volta che risparmi 5 scellini togli a un uomo un giorno di lavoro.”

Frase 36

“Giungo alla conclusione che, scartando l’eventualità di guerra e di incrementi demografici eccezionali il problema economico può essere risolto, o perlomeno giungere in vista di soluzione, nel giro di un secolo. Ciò significa che il problema economico non è, se guardiamo al futuro, il problema permanente della razza umana.”

Frase 37

“Preferisco avere all’incirca ragione, che precisamente torto.”

Frase 38

“Le argomentazioni [di Lerner] sono impeccabili, ma il cielo aiuta chiunque provi a comunicare all’uomo comune a questo punto dell’evoluzione delle nostre idee.”

Frase 39

“Il momento giusto per l’austerità al Tesoro è l’espansione, non la recessione.”

Frase 40

“Ma attenzione! Il momento non è ancora giunto. Per almeno altri 100 anni dovremmo fingere con noi stessi e con tutti gli altri che il giusto è sbagliato e che lo sbagliato è giusto, perché quel che è sbagliato è utile e quel che è giusto no. Avarizia, usura, prudenza devono essere il nostro Dio ancora per un poco perché solo questi principi possono trarci dal cunicolo del bisogno economico alla luce del giorno. “

Frase 41

“[… ] la disoccupazione si sviluppa perché la gente vuole la luna: gli uomini non possono essere occupati quando l’oggetto del desiderio (cioè la moneta) è qualcosa che non può essere prodotta e la cui domanda non può essere facilmente ridotta. Non vi è alcun rimedio, salvo che persuadere il pubblico che il formaggio sia la stessa cosa e avere una fabbrica di formaggio (ossia una banca centrale) sotto il controllo pubblico.”

Frase 42

“Come abbiamo già visto, la deflazione comporta un trasferimento di ricchezza ai rentiers, e a tutti i detentori di effetti monetari, da parte del resto della comunità; così come l’inflazione comporta un trasferimento di segno opposto. In particolare la deflazione comporta un trasferimento di ricchezza da tutti i debitori (vale a dire: commercianti, industriali e agricoltori) ai creditori; dagli elementi attivi a quelli inattivi. “

Frase 43

“La scelta preferibile non è necessariamente identica per tutti, e dipende in parte dall’importanza relativa del commercio estero nella vita economica del paese. (1975, p. 149)”

Frase 44

“La cosa importante per il governo non è fare ciò che gli individui fanno già, e farlo un po’ meglio o un po’ peggio, ma fare ciò che presentemente non si fa del tutto.”

Frase 45

“Si ha disoccupazione involontaria quando, nel caso di un piccolo aumento del prezzo delle merci-salario rispetto al salario monetario, sia l’offerta complessiva di lavoro da parte di lavoratori disposti a lavorare al salario monetario corrente, sia la domanda complessiva di lavoro a quel salario, sarebbero maggiori del volume di occupazione esistente.”

Frase 46

“Non so cosa sia che rende un uomo più conservatore: non conoscere nulla tranne il presente, o nulla tranne il passato.”

Frase 47

“Quando l’accumulazione di ricchezza non rivestirà più un significato sociale importante, interverranno profondi mutamenti nel codice morale. Dovremo saperci liberare di molti dei princìpi pseudomorali che ci hanno superstiziosamente angosciati per due secoli, e per i quali abbiamo esaltato come massime virtù le qualità umane più spiacevoli. Dovremo avere il coraggio di assegnare alla motivazione «denaro» il suo vero valore.”

Frase 48

“Se dunque, il livello dei prezzi esterni è al di fuori del nostro controllo, dovremo accettare che o il livello dei prezzi interni o il tasso di cambio subiscano l’influsso esterno. E se il livello dei prezzi esterno è instabile, non potremo mantenere contemporaneamente stabili sia il livello dei prezzi interni sia il tasso di cambio.”

Frase 49

“Le persone timide in posizione di responsabilità sono un passivo per la nazione.”

Frase 50

“La disoccupazione dovuta alla scoperta di strumenti e economizzatori di manodopera procede con ritmo più rapido di quello con cui riusciamo a trovare nuovi impieghi per la stessa manodopera. (1975, p. 271)”

Frase 51

“L’efficienza tecnica è andata intensificandosi con ritmo più rapido di quello con cui riusciamo a risolvere il problema dell’assorbimento della manodopera [… ].” 

Lascia un commento